Time machine.

- UTC Tempo Universale Coordinato.

Tutti i lanci in video:


Space Shuttle Missions Database - Tutti i dati sulle missioni Shuttle
Se avete domande su argomenti spaziali chiedetemi tranquillamente senza farvi problemi: cercherò di rispondere a tutti.

Iscrivetevi alla Newsletter, edizione italiana del Jonathan's Space Report, inviando una richiesta al mio indirizzo email.

giovedì 31 marzo 2011

Lentamente il cerchio si chiude.

È iniziato all’interno della baia numero uno del VAB al Kennedy Space Center l’assemblaggio dell’ultimo set di Solid Rocket Booster per i lanci Shuttle.
Il processo di assemblaggio richiederà un paio di settimane per essere completato. Quando il lavoro sarà finito, i due booster saranno di 45,4 metri di altezza e 3,66 metri di diametro.

[NASA]
Ogni booster è realizzato con oltre 500 tonnellate di propellente che brucia ad un ritmo di quasi cinque tonnellate al secondo. Il propellente gommoso, versato come pasta e indurito per assomigliare alla trama di una gomma, è una miscela di polvere di alluminio, perclorato di ammonio, polimero HB, ossido di ferro e una resina epossidica di indurimento.
Costruiti dalla Alliant Techsystems, i razzi forniscono l'80 per cento della spinta che solleva la navetta spaziale da Terra. Un singolo razzo SRB genera fino a 1500 tonnellate di spinta durante la salita.

L’ET, il grande serbatoio esterno di carburante, è già nel Vehicle Assembly Building che prosegue nel percorso di preparazione. Attualmente si trova dall'altro lato del complesso, nella High Bay n°2 Est, una zona di verifica dove si controlla se è pronto per il volo. Il serbatoio sarà abbinato razzi a stato solido entro la fine del mese di aprile.
Atlantis è in fase di collaudo finale presso l'Orbiter Processing Facility per il suo trentatreesimo viaggio. Sarà trasportato verso il VAB per il montaggio sullo stack serbatoio/booster all'inizio di maggio.
Il lancio di questa missione finale della navetta è previsto per il 28 giugno alle ore 21:40 ora italiana. Questa missione si occuperà di consegnare una grande quantità di materiali di consumo per la Stazione Spaziale Internazionale utilizzando il modulo logistico italiano Raffaello.

La settimana scorsa a Houston, parlando con i giornalisti, l’astronauta Sandy Magnus, che sarà ingegnere di volo sull’Atlantis, ha detto che il rientro a casa della navetta per l'ultimo atterraggio sarà un evento estremamente emozionante “e anche molto triste, come ho già accennato al comandante Chris Ferguson”.
"Lo Shuttle ha dato veramente tanto. Basta guardare le diverse tipologie di missione che ha potuto fare”, ha aggiunto la Magnus. “Ha permesso di costruire la Stazione Spaziale, ha effettuato missioni scientifiche che vanno dal portare in orbita lo Spacelab fino a missioni di ricerca, astronomia, scienze biologiche, scienza dei materiali, senza contare il trasporto di satelliti, sia per il lancio che da riparare e recuperare. Quello che questo veicolo ci ha dato rappresenta un patrimonio scientifico incredibile".
Ferguson e Magnus saranno affiancati dal pilota Doug Hurley e dall’ingegnere di volo Rex Walheim durante la STS-135, missione conclusiva della durata di 12 giorni, che terminerà al KSC con l'atterraggio il 10 luglio verso le 11 di mattina locali.

Sempre che la NASA trovi i fondi per effettuarla…

Nessun commento: