Time machine.

International Space Station Europa Centrale Kennedy Space Center - Florida Baikonur - Kazakhstan Kourou - French Guyana

mercoledì 11 novembre 2020

Cronache Marziane #Curiosity

Curiosity e il TMAH.

Questa notizia riguarda la sequenza di operazioni svolte su Marte dal rover NASA Curiosity quando, dopo otto anni dal suo arrivo sul pianeta rosso ha completato una delle sue due possibilità di eseguire gli esperimenti "clou" della sua missione. 
Ne ho parlato ad Astronauticast.
Testo tratto e adattato dal sito ufficiale della missione,



28 agosto 2020 - Sol 2868
Lo studio delle rocce ricche di argilla del Gale Crater è uno dei motivi per cui è stato scelto come sito di atterraggio per il rover. Curiosity ha trascorso otto anni spostandosi e cercando un campione di roccia che fosse il migliore possibile per utilizzare una risorsa preziosa e non riutilizzabile dello strumento SAM (Sample Analysis at Mars): l’idrossido di tetrametilammonio, o TMAH in breve. MSL (il primo nome di Curiosity, Mars Science Laboratory) è arrivato su Marte con due contenitori campione (su 74 che sono presenti nello strumento) contenenti una piccola quantità di questo composto speciale in grado di rendere più facile per lo strumento SAM rilevare i composti organici nelle rocce (ricchi di carbonio, nello specifico la presenza di acidi grassi) in modo da poterci aiutare a capire se gli ingredienti necessari per la vita erano presenti nel Cratere Gale in un tempo in cui sarebbe stato meglio definito come "Lago Gale". 
Verrà quindi condotta una prova a secco dell'esperimento TMAH per mettere a punto le procedure ed essere sicuri che tutto proceda senza intoppi quando lasceremo cadere un campione di roccia in polvere prelevato dal nostro prossimo sito di perforazione (sullo stesso pezzo di roccia dove è stato eseguito il foro Mary Anning) in uno dei due contenitori per campioni contenenti TMAH. Se tutto va bene, quando verrà condotto l'esperimento reale, si potrà avere una visione affascinante della chimica del Lago Gale.

9 settembre 2020 - Sol 2878
Dieci sol fa è stata eseguita l'ultima prova generale e il programma di oggi prevede l’avvio notturno di un esperimento che è atteso da quando il rover è atterrato qui su Marte poco più di 8 anni fa. Dopo la perforazione riuscita del nostro foro "Mary Anning 3", pezzi di polvere di roccia sono in attesa nel gruppo di perforazione per essere depositati nel SAM. Verrà esteso il braccio sopra la bocchetta d'ingresso del SAM e verrà ruotato il trapano all'indietro in modo da far cadere i campioni di polvere di roccia.
Una volta all'interno del SAM, i pezzi di roccia in polvere saranno immersi in una soluzione molto speciale chiamata TMAH (idrossido di tetrametilammonio). Il TMAH aiuterà il team scientifico a identificare quali componenti di materiali organici (contenenti carbonio) sono presenti nella roccia ricca di argilla di Mary Anning. Il SAM contiene solo due piccoli contenitori di TMAH e quindi abbiamo aspettato da 8 anni la roccia giusta da perforare per utilizzare questo prezioso reagente. L'attesa è finalmente finita e si spera che SAM fornisca presto nuove informazioni sulla chimica dell'antico Marte.

Uno dei fori eseguiti su Mary Anning [JPL]


11 settembre 2020 - Sol 2880
L'esperimento SAM TMAH ha avuto successo! Come descritto l'altro giorno, l'esperimento SAM TMAH è un test lungamente atteso da eseguire con lo strumento Sample Analysis at Mars (SAM), che utilizza una speciale sostanza chimica chiamata idrossido di tetrametilammonio (TMAH) per aiutare a identificare le molecole organiche (contenenti carbonio) nel campione. SAM ha solo due contenitori di TMAH, quindi era necessario essere sicuri che questo fosse il posto giusto per utilizzarne uno prima di eseguire l'esperimento. Il team ora attende con impazienza i risultati che richiederanno diversi mesi per essere interpretati appieno.
Ah, se pensate che l'idrossido di tetrametilammonio (TMAH) sia una sostanza complicata, ce n’è un'altra trasportata dal SAM chiamata N-metil-N-(tert-butildimetilsilil) trifluoroacetamide! Lo chiamiamo MTBSTFA in breve.

15 settembre 2020 - Sol 2884
Siamo impegnati ad iniziare la nostra analisi dei dati dell'esperimento SAM TMAH, il primo del suo genere su Marte! Sebbene le rilevazioni che utilizzano altri strumenti (MAHLI e APXS) siano precluse in questa fase della campagna di perforazione (dato che alcuni campioni sono ancora nello stelo di perforazione stesso), i team di ChemCam e Mastcam stanno entrambi lavorando sui punti di trivellazione nell'area di lavoro. In pratica dalle fotografie si può vedere che il blocco contenente entrambi i bersagli della perforazione "Mary Anning" è geochimicamente omogeneo. Condurre l'esperimento TMAH in aggiunta alle solite analisi CheMin e SAM standard richiedeva una quantità di campione maggiore di quella che poteva essere raccolta da una singola perforazione, quindi avere un blocco geochimicamente omogeneo era importante per permettere la raccolta di campioni con composizioni simili da due diverse perforazioni.
Intorno a questo blocco, le rocce sono un po' più eterogenee e mostrano sottili variazioni nelle concentrazioni della geochimica dei principali elementi. Poiché lo strumento ChemCam LIBS (Laser-Induced Breakdown Spectrometer) può analizzare bersagli posti fino a 7 metri dal rover, viene utilizzato molto intensamente per documentare le informazioni in tutto lo spazio di lavoro e la Mastcam sta acquisendo immagini di supporto di ciascun bersaglio ChemCam. 
Il gruppo che si occupa delle misurazioni ambientali (ENV) si occuperà anche della rilevazione del "tau" con la Mastcam per determinare la concentrazione di polvere nell'atmosfera, altro dato da tenere presente.

16 settembre 2020 - Sol 2885
Sulla base dei risultati iniziali dell'esperimento del SAM definito “wet” (umido) della scorsa settimana, il team SAM ha deciso di completarlo con un secondo esperimento “wet” sul campione di perforazione "Mary Anning 3". Il primo esperimento è stato eseguito con il reagente idrossido di tetrametilammonio (TMAH) e il secondo sarà eseguito con il reagente N-metil-N-(terz-butildimetilsilil) trifluoroacetamide (MTBSTFA). Questi sono chiamati esperimenti “wet” perché SAM aggiunge un reagente liquido al campione prima di analizzarlo. Ogni sostanza reagisce in modo diverso con il campione, quindi ogni esperimento getta una luce leggermente diversa su quali composti contenenti carbonio si trovano all'interno del campione stesso. Mettendo insieme tutti questi dati otteniamo un quadro più completo della chimica del campione analizzato.
Per analizzare a fondo tutti i dati raccolti da questa misurazione ci vorrà ora parecchio tempo, ma non dimentichiamoci che Curiosity ha ancora una dose di reagenti da usare per il prossimo bersaglio che sceglierà durante il suo viaggio…

domenica 20 settembre 2020

Equinozio d'Autunno 2020

L'equinozio (dal latino "notte uguale" dato che il giorno e la notte hanno la stessa durata) è il giorno in cui il Sole, all'Equatore, sorge e tramonta verticalmente passando per lo Zenith.

Convenzionalmente si pone al 23 settembre, anche se con le variazioni dovute all'anno bisestile può cadere il 22 settembre, proprio come quest'anno.
[Wikipedia]
Quello di settembre stabilisce l'inizio dell'autunno per l'emisfero boreale e della primavera per l'emisfero australe.

Quest'anno l'equinozio settembrino cade astronomicamente alle 1331 UTC (le 15:31 CEST, italiane) del 22 settembre.

Buon autunno a tutti!

venerdì 19 giugno 2020

Solstizio estivo 2020

Il 20 giugno, alle 2144 UTC (le 23:44 italiane), per l'emisfero Boreale avremo il Solstizio Estivo.
Il Sole raggiunge la massima declinazione nel suo movimento apparente rispetto al piano dell'eclittica.

[Wikipedia]
In pratica in quel momento il Sole raggiunge nel nostro emisfero il punto più alto nel cielo e si ha il giorno più lungo dell'anno (e di conseguenza la notte più corta), inoltre il Sole passa allo Zenith sul tropico del Cancro.
All'interno di tutto il circolo polare artico il Sole non tramonta e all'interno di tutto il circolo polare antartico non sorge.
Convenzionalmente si pone il solstizio di giugno nel giorno 21, ma con le variazioni dovute all'anno bisestile può succedere che, come appunto quest'anno, cada il giorno prima.

Per l'emisfero Australe inizia invece l'inverno.

Dal giorno successivo per noi cominciano ad accorciarsi le giornate.

Buona Estate a tutti!!!

giovedì 19 marzo 2020

Equinozio di Primavera

Cambio di stagione: precisamente alle 0349 UTC (Tempo Universale Coordinato) equivalenti alle 4:49 italiane del 20 marzo, sul pianeta Terra si ha l'inizio astronomico della primavera per l'emisfero boreale (settentrionale) e dell'autunno per l'emisfero australe (meridionale).

[Wikipedia]
L'equinozio (dal latino "notte uguale" dato che il giorno e la notte hanno la stessa durata su tutto il pianeta) è il giorno in cui il Sole, all'Equatore, sorge e tramonta verticalmente passando per lo Zenith.
Convenzionalmente si pone al 21 marzo, anche se con le variazioni dovute all'anno bisestile cade spesso il 20 marzo.

Buona primavera (o autunno) a tutti!

giovedì 19 dicembre 2019

Solstizio invernale

Il 22 dicembre 2019 alle 0419 UTC (5:22 italiane) cade il solstizio invernale per il nostro emisfero Boreale, mentre per l'emisfero Australe sarà solstizio estivo.
Percorso del Sole in cielo nei vari momenti dell'anno.
[Google images]
Siamo quindi al giorno più corto dell'anno (e di conseguenza la notte più lunga).

Il solstizio invernale in astronomia è definito come il momento in cui il Sole raggiunge, nel suo moto apparente lungo l'eclittica, il punto di declinazione minima, cioè percorre nel cielo l'arco più basso dell'anno.

Infatti sol-stizio significa fermata del Sole (il Sole staziona): smette di scendere giorno dopo giorno per ricominciare a percorrere archi progressivamente più alti sull'orizzonte.

Le giornate inizieranno ad allungarsi, anche se per i primi giorni sarà un incremento impercettibile.

Buon inverno e Buone Feste a tutti...

sabato 14 dicembre 2019

La Bibbia dello Space Shuttle in offerta

Space Shuttle: Developing an Icon 1972-2013

Rovistando su Amazon mi sono accorto che questo capolavoro di Dennis R. Jenkins era in offerta.
Io ho l'edizione precedente ed è assolutamente da non perdere per chi è appassionato di Spazio, ma soprattutto dello Space Shuttle. Tutto il programma è analizzato e descritto con una cura maniacale, con disegni, diagrammi, tabelle e fotografie che coprono tutta la storia del più complesso oggetto costruito dal genere umano.
Sono 3 volumi rilegati con copertina rigida di ottima fattura e racchiusi in uno splendido cofanetto.
Chiaramente il testo è in inglese e sarebbe una buona idea tradurlo per farne una versione in italiano, ma sono 1584 pagine e sarebbe veramente un'impresa!
Il prezzo di listino è 159,89 euro, ma è da qualche giorno che lo si trova sotto i 130 euro, nell'immagine qui sotto vedete il prezzo in tempo reale. Se è ad un prezzo superiore ai 130 tornate più tardi, è in continua evoluzione...
(se qui sotto non vedete nessuna immagine vuol dire che il vostro AdBlock funziona bene, in questo caso cliccate qui per vedere direttamente sul sito Amazon)
Se avete Amazon Prime avete anche la spedizione gratuita e ad oggi (14 dicembre) arriva ancora prima di Natale.
Perché non approfittarne?
Per andare direttamente alla pagina Amazon cliccate qui o sulle immagini.

venerdì 20 settembre 2019

Equinozio d'autunno

L'equinozio (dal latino "notte uguale" dato che il giorno e la notte hanno la stessa durata) è il giorno in cui il Sole, all'Equatore, sorge e tramonta verticalmente passando per lo Zenith.

Convenzionalmente si pone al 23 settembre, anche se con le variazioni dovute all'anno bisestile può cadere il 22 settembre.
[Wikipedia]
Quello di settembre stabilisce l'inizio dell'autunno per l'emisfero boreale e della primavera per l'emisfero australe.

Quest'anno l'equinozio settembrino cade astronomicamente alle 0750 UTC (le 9:50 CEST, italiane) del 23 settembre.

Buon autunno a tutti!

mercoledì 19 giugno 2019

Solstizio Estivo 2019

Il 21 giugno, alle 1554 UTC (le 17:54 italiane), per l'emisfero Boreale avremo il Solstizio Estivo.
Il Sole raggiunge la massima declinazione nel suo movimento apparente rispetto al piano dell'eclittica.

[Wikipedia]
In pratica a mezzogiorno il Sole raggiunge nel nostro emisfero il punto più alto e si ha il giorno più lungo dell'anno (e di conseguenza la notte più corta), inoltre il Sole passa allo Zenith sul tropico del Cancro.
All'interno di tutto il circolo polare artico il Sole non tramonta e all'interno di tutto il circolo polare antartico non sorge.

Per l'emisfero Australe inizia invece l'inverno.

Dal giorno successivo per noi cominciano ad accorciarsi le giornate.

Buona Estate a tutti!!!

lunedì 18 marzo 2019

Equinozio di Primavera

Cambio di stagione: precisamente alle 2158 UTC (Tempo Universale Coordinato) equivalenti alle 22:58 italiane del 20 marzo, sul pianeta Terra si ha l'inizio astronomico della primavera per l'emisfero boreale (settentrionale) e dell'autunno per l'emisfero australe (meridionale).

[Wikipedia]
L'equinozio (dal latino "notte uguale" dato che il giorno e la notte hanno la stessa durata su tutto il pianeta) è il giorno in cui il Sole, all'Equatore, sorge e tramonta verticalmente passando per lo Zenith.
Convenzionalmente si pone al 21 marzo, anche se con le variazioni dovute all'anno bisestile cade spesso il 20 marzo.

Buona primavera (o autunno) a tutti!

venerdì 21 dicembre 2018

Solstizio invernale

Il 21 dicembre 2018 alle 2222 UTC (23:22 italiane) cade il solstizio invernale per il nostro emisfero Boreale, mentre per l'emisfero Australe sarà solstizio estivo.
Percorso del Sole in cielo nei vari momenti dell'anno.
[Google images]
Siamo quindi al giorno più corto dell'anno (e di conseguenza la notte più lunga).

Il solstizio invernale in astronomia è definito come il momento in cui il Sole raggiunge, nel suo moto apparente lungo l'eclittica, il punto di declinazione minima, cioè percorre nel cielo l'arco più basso dell'anno.

Infatti sol-stizio significa fermata del Sole (il Sole staziona): smette di scendere giorno dopo giorno per ricominciare a percorrere archi progressivamente più alti sull'orizzonte.

Le giornate inizieranno ad allungarsi, anche se per i primi giorni sarà un incremento impercettibile.

Buon inverno e Buone Feste a tutti...