Time machine.

- UTC Tempo Universale Coordinato.

Tutti i lanci in video:


Space Shuttle Missions Database - Tutti i dati sulle missioni Shuttle
Se avete domande su argomenti spaziali chiedetemi tranquillamente senza farvi problemi: cercherò di rispondere a tutti.

Iscrivetevi alla Newsletter, edizione italiana del Jonathan's Space Report, inviando una richiesta al mio indirizzo email.

mercoledì 19 gennaio 2011

STS-133 Sostituito l’astronauta infortunato.

La sostituzione è ormai definitiva: dopo l’incidente in bicicletta occorso a Timothy Kopra, la NASA ha deciso di sostituire immediatamente e definitivamente l’astronauta nell’equipaggio del Discovery per la STS-133.
Prenderà il suo posto il veterano Stephen Bowen, fresco di missione e quindi di addestramento, dato che ha partecipato all’ultima missione eseguita, la STS-132 partita nel maggio scorso e soprattutto ha eseguito due attività extraveicolari proprio in quella missione.
Stephen Bowen [NASA].
Questo significa che molto probabilmente non avrà problemi a recuperare la parte di addestramento specifico che riguarda questa particolare missione, dato che mancano ormai solo più sei settimane al lancio. Con questa manovra la NASA si dice fiduciosa sull’attuale data di lancio, il 24 febbraio.
La sostituzione di Kopra riporta alla mente quella avvenuta tre giorni prima del lancio di Apollo 13, quando il pilota del modulo di comando Ken Mattingly venne sostituito da Jack Swigert, cosa che divenne quasi un colpo di fortuna grazie all’aiuto che Mattingly poté dare da Terra al salvataggio dei colleghi in difficoltà.

Le missioni shuttle non hanno mai avuto un equipaggio di backup, prassi consolidata in tutte le missioni Mercury, Gemini, Apollo e attualmente Soyuz, soprattutto a causa del fatto che con equipaggi di 6-7 componenti e 4-5 missioni contemporaneamente in addestramento significava una quantità di riserve assolutamente ingestibile. Le sostituzioni sono sempre state decise “al volo” scegliendo dal grande bacino di astronauti in addestramento.
Ora siamo alla fine del programma e quindi gli astronauti in addestramento sono pochi, ma sono moltissimi i veterani che hanno eseguito almeno una missione sulla navetta americana.

Anche l’usanza di far recuperare il volo “perso” a chi veniva sostituito non può valere per Kopra, sempre per il fatto che tutte le ultime missioni hanno l’equipaggio già assegnato, senza contare che se è vero che la caduta in bici gli ha causato la frattura del bacino (non ci sono dichiarazioni ufficiali NASA per il rispetto della privacy dell’astronauta) sarà difficile che riesca a ritornare in piena efficienza entro la fine del programma.

7 commenti:

RikyUnreal ha detto...

Grazie della spiegazione di come funziona il "backup" nel programma shuttle.

In effetti, col programma a regime, era ingestibile trainare 10-14 astronauti per una missione specifica.

Anonimo ha detto...

Kopra non andrà più nello spazio? cavolo.. fossi in lui mi sparerei davvero......

Luca

Vittorio ha detto...

Beh, Luca dai, ha già fatto parte della Expedition 20 sulla ISS ed ha pure fatto una EVA. E' stato lanciato con STS-127 ed è tornato con STS-128, quindi tutto sommato almeno una esperienza l'ha avuta.

Monzitrek ha detto...

Comunque penso che si pentirà amaramente di quel giro in bicicletta... ;)

RikyUnreal ha detto...

P.S. Luigi devi mettere nella spalla del blog, la patch modificata :)

Monzitrek ha detto...

L'hanno già modificata?
Provvedo subito, grazie! ;)

RikyUnreal ha detto...

Sul forum ha messo questa:
http://www.forumastronautico.it/index.php?action=dlattach;topic=12140.0;attach=63280

Non so se sia ufficiale o ufficiosa