Time machine.

- UTC Tempo Universale Coordinato.

Tutti i lanci in video:


Space Shuttle Missions Database - Tutti i dati sulle missioni Shuttle
Se avete domande su argomenti spaziali chiedetemi tranquillamente senza farvi problemi: cercherò di rispondere a tutti.

Iscrivetevi alla Newsletter, edizione italiana del Jonathan's Space Report, inviando una richiesta al mio indirizzo email.

mercoledì 8 ottobre 2008

16 anni fa, Peekskill.

Domani è il sedicesimo anniversario di questa curiosità.

Peekskill è una cittadina dello stato di New York, negli Stati Uniti.
Il 9 ottobre del 1992, alle 23:48 UTC, un bolide verdastro di magnitudine -13 (più luminoso della Luna Piena) attraversa i cieli in direzione est-nordest per circa 40 secondi e quasi 800 km e viene videoripresa da ben 16 persone indipendentemente l'una dall'altra.
La velocità d'ingresso atmosferico era circa di 14,7 km/s ed il punto d'ingresso si trovava a 46'600 m di quota.
Ad una altezza di circa 41'500 metri si verificava una intensa frammentazione e diversi pezzi si allontanavano fra loro (prima foto). Il peso dell'oggetto all'inizio venne stimato in circa 25 tonnellate e dopo questa prima esplosione il frammento più grande pesava ancora circa 15 tonnellate.
A 36'400 metri di quota un altro potente lampo luminoso determina il rilascio di migliaia di frammenti minori e testimoni oculari hanno sentito distintamente un rumore prolungato, una specie di crepitìo che è durato almeno 10 secondi ed è iniziato dopo i frazionamenti dell'oggetto.
Molti piccoli frammenti di roccia si sono sparsi sulla zona di Peekskill, ma la seconda immagine che accompagna questa notizia visualizza dove è caduto il pezzo più grande che è stato ritrovato, pesante circa 12,4 kg.
Vedere un bolide di questo tipo dev'essere un'esperienza unica, ma che ben 16 persone l'abbiano ripreso è effettivamente un record che ha permesso di studiare con molta precisione il comportamento di questo oggetto in atmosfera.

La grande soddisfazione degli studiosi che hanno potuto approfondire questi dati non sarà certo stata condivisa dal proprietario della vettura centrata in pieno dal grande frammento finale...

Immagini: S.Eichmiller - NASA.

Nessun commento: