Time machine.

- UTC Tempo Universale Coordinato.

Tutti i lanci in video:


Space Shuttle Missions Database - Tutti i dati sulle missioni Shuttle
Se avete domande su argomenti spaziali chiedetemi tranquillamente senza farvi problemi: cercherò di rispondere a tutti.

Iscrivetevi alla Newsletter, edizione italiana del Jonathan's Space Report, inviando una richiesta al mio indirizzo email.

giovedì 10 marzo 2011

In breve.

Messenger, la sonda diretta su Mercurio che ci ha già deliziato con stupende immagini del pianeta infuocato, sta per arrivare a destinazione.
Attualmente si trova nella fase dell’avvicinamento terminale e si è appena girata con il motore contromarcia per poter eseguire la frenata finale ed entrare nell’orbita prevista. Questa manovra di inserimento avverrà il 17 marzo e in 14 minuti di accensione consumerà oltre il 31% del propellente presente a bordo. Messenger (MErcury Surface, Space ENvironment, GEochemistry, and Ranging mission) è in viaggio da oltre sei anni ed ha eseguito un flyby con la Terra, due con Venere e tre con Mercurio.


Il poster della missione militare [NRO].
Questa notte alle 2:00 italiane inizierà l’ultimo rollout della navetta Endeavour per proseguire la preparazione della sua ultima missione, la STS-134, che partirà il 19 aprile. Questo spostamento è stato ritardato di 24 ore per le cattive condizioni meteo.


Dopo il distacco del Discovery dalla Stazione Spaziale, occorre un po’ di riorganizzazione dei veicoli ed il primo cambiamento è stato il riposizionamento del cargo giapponese HTV-2 dal molo zenith a quello nadir del modulo Harmony. Gli astronauti potranno così terminare lo stivaggio della spazzatura al suo interno in modo che possa poi essere disintegrata durante il rientro distruttivo della capsula.


A mezzanotte circa di domani (alle 23:57 italiane dell’11 marzo) dovrebbe partire un vettore Delta 4 medium con un satellite della difesa americana codificato NROL-27. La rampa è la SLC-37B della Cape Canaveral Air Force Station.
Le previsioni meteo sono per ora ottime con un 90% GO.

3 commenti:

peppe ha detto...

"riposizionamento del cargo giapponese HTV-2 dal molo zenith a quello nadir del modulo Harmony"

Scusate l'ignoranza, ma quel’è il senso di questo spostamento, lo spostare il modulo dal portellone di "sopra" o di "sotto" quale utilità può avere nello spazio? Alla fine la gravità non c’è.

Monzitrek ha detto...

A parte una questione di organizzazione interna della Stazione, il motivo principale è quello di poter manovrare con precisione l'HTV specialmente nelle fasi critiche della missione.

Dato che il cargo giapponese non ha un sistema di attracco automatico come le Progress e ATV, quando si trova nei pressi della ISS (10 metri) viene agganciato e spostato dal braccio robotico SSRMS comandato dalla Cupola.

In effetti HTV-2 è arrivato "sotto" la stazione dove è stato agganciato. Poi per semplificare le procedure di scarico del Discovery è stato spostato "sopra" ed ora è ritornato nella sua posizione ottimale, pronto per essere poi rilasciato per il rientro distruttivo.

peppe ha detto...

ok grazie per le info.... :)