Time machine.

- UTC Tempo Universale Coordinato.

Tutti i lanci in video:


Space Shuttle Missions Database - Tutti i dati sulle missioni Shuttle
Se avete domande su argomenti spaziali chiedetemi tranquillamente senza farvi problemi: cercherò di rispondere a tutti.

Iscrivetevi alla Newsletter, edizione italiana del Jonathan's Space Report, inviando una richiesta al mio indirizzo email.

lunedì 29 novembre 2010

Ossigeno su Rhea.

Sì, l'ha trovato la sonda Cassini in una tenuissima atmosfera che avvolgerebbe la luna di Saturno. È poco più di un'idea di atmosfera, dato che quella terrestre ha una densità di 5000 miliardi di volte superiore, ma c'è e soprattutto è la prima volta che l'ossigeno è stato rilevato nell'atmosfera di un altro corpo celeste.

Rhea Fotografato da Cassini [NASA/JPL].
Pare che la fonte di questo ossigeno sia la decomposizione dell'acqua contenuta nel ghiaccio superficiale quando il campo magnetico di Saturno interagisce con la sua seconda luna (per grandezza dopo Titano). In questo modo, dalla decomposizione dell'acqua riusciamo a spiegare la presenza di ossigeno, ma nell'atmosfera è presente anche diossido di carbonio per la cui presenza non si hanno ancora ipotesi accettabili.
Se proviene dal ghiaccio secco delle comete che si sono schiantate su Rhea nel corso dei milioni di anni o se proviene dalla respirazione di elementari forme di vita che vivono sotto la superficie ghiacciata non ci è dato a saperlo, ma gli studiosi sono all'opera e sopratttutto c'è ancora Cassini in giro per il sistema saturniano.

Per quanto riguarda Cassini che è andata in safe-mode il 2 novembre, ha ripreso tutte le sue attività il 24 novembre scorso e ha festeggiato il ritorno all'operatività con un flyby di Encelado a soli 47,9 km dalla superficie.
La causa del safe-mode è da ricercarsi in un errore nel codice di programmazione. Una riconfigurazione corretta è già stata inviata alla sonda.

4 commenti:

Sanduleak SN ha detto...

Questa è una di quelle notizie che sembrano davvero fatte per il pediodo natalizio....Rhea ci ha fatto un grande regalo, svelando timidamente un poco di se....
Hanno appena battuto la notizia che hanno scoperto il 500° pianeta extrasolare....
Con Rhea e Titano dotati di atmosfera e 500 pianeti la fuori, io comincio a sentirmi meno sola...certo "parlare" con un'Escherichia Coli o un Korarchaeota non è proprio il massimo, ma è pur sempre un inizio!

Anonimo ha detto...

Bisognerebbe puntare sui satelliti del Sistema Solare: lì si che troveremo belle sorprese.
ma purtroppo io non lavoro alla NASA...

Lucia Morleo

phoenix 1994 ha detto...

Domanda: qual'è la percentuale dell'ossigeno nell'atmosfera di Rhea?
@Anonimo: sono convinto che quando troveremo forme di vita, seppure elementari, sulle lune ghiacciate del Sistema Solare (in particolare su quelle saturniane) i politici si daranno una mossa nello stanziare i fondi per le missioni di esplorazione! :)

Sanduleak SN ha detto...

Lo spettrometro CAPS della Cassini ha evidenziato la presenza di 50 bilioni di molecole d’ossigeno per metro cubo; mentre il diossido di carbonio è presente in una concentrazione di 20 bilioni di molecole per metro cubo.