Time machine.

- UTC Tempo Universale Coordinato.

Tutti i lanci in video:


Space Shuttle Missions Database - Tutti i dati sulle missioni Shuttle
Se avete domande su argomenti spaziali chiedetemi tranquillamente senza farvi problemi: cercherò di rispondere a tutti.

Iscrivetevi alla Newsletter, edizione italiana del Jonathan's Space Report, inviando una richiesta al mio indirizzo email.

domenica 14 novembre 2010

Lancio Proton.

Progettato per le trasmissioni a banda larga per gli smartphone da più di 36 mila chilometri nello spazio, un grande satellite è decollato oggi dalle pianure del Kazakistan a bordo di un razzo Proton iniziando così una nuova fase nella creazione di una unica rete di comunicazione wireless che si estenderà in tutto il Nord America.

Il satellite del peso di 5390 kg (al lancio), denominato SkyTerra 1, si aggiungerà alle tradizionali reti cellulari terrestri per dare forma alla rete di quarta generazione, o 4G, sistema wireless progettato per raggiungere tutti gli americani entro la fine del 2016.
L'ambizioso progetto è della LightSquared, una ditta con sede in Virginia che ha ottenuto 2,9 miliardi di dollari di finanziamento provenienti da Harbinger Capital Partners di New York. LightSquared, che recentemente ha cambiato nome da SkyTerra, si è vista assegnare anche un altro finanziamento di 1,75 miliardi dollari provenienti da altre fonti.
Questo lancio permetterà a LightSquared di far fronte ai suoi impegni con la Federal Communications Commission, l'agenzia di regolamentazione della gestione della banda larga negli Stati Uniti.

Il razzo Proton è salito nel cielo stellato dal cosmodromo di Baikonur alle 1729 UTC (18:29 CET) spinto dalle fiamme blu-arancio dei sei motori principali. Il vettore a tre stadi ha funzionato perfettamente e liberato lo stadio superiore Breeze M, meno di 10 minuti dopo il decollo.
L'upper stage si è poi acceso alcuni minuti dopo per spingere il carico utile in un'orbita di parcheggio stabile di circa 180 chilometri di quota.
Una sequenza di quattro accensioni del Breeze M e alcune correzioni effettuate dal motore di bordo a propellente liquido permetteranno di raggiungere l'orbita geostazionaria sopra l'equatore nella posizione di 101,3 gradi di longitudine ovest.

Un altro satellite, SkyTerra 2, sarà lanciato su un razzo Proton nel 2011 per completare la parte spaziale del sistema di LightSquared. Entrambi i veicoli spaziali si basano sulla piattaforma bus 702HP della Boeing.
Questo segmento spaziale dovrà essere completato dall'installazione di una rete terrestre.
Boeing ha inoltre sviluppato quattro stazioni terrestri di gateway per operare i satelliti SkyTerra .

L'azienda dice che questa operazione creerà più di 100.000 posti di lavoro diretti e indiretti nel settore privato attraverso la costruzione e il funzionamento della rete LightSquared e realizzando così il desiderio della FCC americana di estendere la portata e servizi a banda larga. La capacità di trasmissione dei dati aumenterà di circa 20 volte.
A questo scopo LightSquared potrà sfoggiare la più grande antenna riflettore commerciale mai costruita: oltre 22 metri di diametro.

La durata prevista del satellite è di almeno 15 anni.
Questo è stato il decimo volo del 2010 per il vettore Proton .

Nessun commento: