Time machine.

- UTC Tempo Universale Coordinato.

Tutti i lanci in video:


Space Shuttle Missions Database - Tutti i dati sulle missioni Shuttle
Se avete domande su argomenti spaziali chiedetemi tranquillamente senza farvi problemi: cercherò di rispondere a tutti.

Iscrivetevi alla Newsletter, edizione italiana del Jonathan's Space Report, inviando una richiesta al mio indirizzo email.

martedì 23 novembre 2010

Lanciato Delta 4.

È partito domenica sera dalla rampa 37 della Cape Canaveral Air Force Station lo spettacolare vettore statunitense Delta 4 che ha trasportato in orbita un grande satellite segreto chiamato NROL-32 e costruito per il National Reconnaissance Office (NRO) americano.
Lo spettacolare lancio
[Pat Corkery/ULA].

Il decollo è avvenuto alle 2258 UTC sotto un cielo nuvoloso e dopo soli 30 secondi il grande vettore si infilava nella coltre di nubi scomparendo alla vista.

Rinviato una prima volta giovedì per un cablaggio difettoso e venerdì per l'avaria a due sensori di temperatura, il lancio del 21 novembre ha probabilmente immesso su un'orbita geosincrona inclinata, un satellite della serie Advanced Orion (anche chiamata Mentor), in grado di dispiegare un'enorme antenna di 100 metri di larghezza, capace di monitorare le trasmissioni radio terrestri.

Statistiche:
  • Lancio Delta numero 351 (dal 1960)
  • Lancio Delta 4 numero 14 (dal 2002)
  • Lancio Delta 4 numero 12 da Cape Canaveral
  • Lancio Delta 4 numero 7 eseguito da ULA
  • Lancio Delta 4 numero 3 di quest'anno
  • Lancio Delta 4 numero 10 per l'Air Force
  • Lancio Delta 4 segreto per NRO numero 3
  • Lancio Delta 4 numero 4 della versione Heavy.

2 commenti:

fefesoft ha detto...

Prima di tutto un saluto ed un ringraziamento per l'ottimo lavoro svolto in questo blog :-)

Ma avendo a disposizione un lanciatore così potente, perché non si è pensato di adattarlo al lancio della capsula Orion in modo da mantenere la possibilità di voli manned anche dopo il ritiro degli Shuttle ?

Monzitrek ha detto...

In effetti sono state fatte diverse proposte di adattamento dei vettori Delta ed Atlas, ma resta il fatto che non sarebbe un vettore NASA e comunque le modifiche per trasformarlo in un razzo "man rated" non sarebbero limitate (a favore ci sarebbe la propulsione a criogenici, quindi molto più dolce), anche se probabilmente più semplici rispetto all'adattamento di un SRB a propellente solido...

Grazie dei complimenti!