Time machine.

- UTC Tempo Universale Coordinato.

Tutti i lanci in video:


Space Shuttle Missions Database - Tutti i dati sulle missioni Shuttle
Se avete domande su argomenti spaziali chiedetemi tranquillamente senza farvi problemi: cercherò di rispondere a tutti.

Iscrivetevi alla Newsletter, edizione italiana del Jonathan's Space Report, inviando una richiesta al mio indirizzo email.

venerdì 16 aprile 2010

Obama in Florida.

La conferenza tenuta ieri sera dal presidente americano Obama dal cuore della Space Coast, ha sostanzialmente confermato le premesse fatte in precedenza.
Ha soltanto aggiunto un contentino a coloro che si stavano "strappando i capelli" dalla disperazione per lo spreco di un programma avviato e cancellato. Questo contentino è la prosecuzione dello sviluppo della capsula Orion per un suo utilizzo in orbita bassa come scialuppa di salvataggio per la ISS. Si chiamerà Crew Rescue Vehicle (Orion-CRV) e raggiungerà la Stazione automaticamente, cioè senza equipaggio. È una mossa per accontentare quelli che hanno criticato in toto il nuovo corso richiesto da Obama per la NASA proprio a causa della cancellazione, ma se ci pensate, il costo dello sviluppo di una nuova capsula automatica da usare per evacuare la Stazione non è assolutamente giustificato. Tutti gli astronauti che salgono a bordo della ISS hanno un loro veicolo che può funzionare (come fa tutt'oggi) da veicolo di evacuazione. Penso che non se ne farà nulla e viene così allungata l'agonia del programma Constellation, nato male e cresciuto peggio. Oppure questa mossa serve ad accontentare la Lockheed-Martin che era rimasta "tagliata fuori dal giro" e utilizzava tutte le sue conoscenze politiche per bloccare le idee di Obama.

In sostanza abbiamo sentito:
- Chiusura del programma Shuttle confermata ("la colpa è delle amministrazioni precedenti")
- Sviluppo di nuove tecnologie propulsive da utilizzare per il progetto di un nuovo lanciatore pesante da avviare nel 2015
- Finanziamenti all'industria privata per i sistemi di trasporto spaziale, sia cargo che abitati
- 6 miliardi in più di finanziamenti in 5 anni
- Obiettivo 2025 per la discesa umana su un asteroide
- Obiettivo anni '30 per la prima missione in orbita marziana, successivamente anche una discesa sulla superficie
- Estensione dell'uso della ISS fino al 2020 ed anche oltre
- Forte spinta all'esplorazione automatica e all'osservazione della Terra

Come vedete la sostanza non cambia molto rispetto ai vecchi discorsi e ovviamente dopo queste conferme l'attenzione si è spostata sull'occupazione con la spinta del governo a stimolare nuove assunzioni. Il cardine resta l'industria privata che verrà agevolata al punto da far nascere 2500 nuovi posti di lavoro subito e oltre 10'000 negli anni a venire.

Penso comunque che il fatto di non aver posto un obiettivo fisso come si era imposto Kennedy quando promise di raggiungere la Luna entro fine decennio, possa lasciare aperta la porta a qualsiasi evoluzione, sia in meglio e sia, purtroppo, in peggio.
Vedremo soprattutto cosa riusciranno a fare i privati con i nuovi progetti attualmente in sviluppo.

In foto il presidente Obama tiene il suo discorso fra un motore dello Shuttle ed un simulacro di capsula Orion.
Fonte: NASA.

5 commenti:

phoenix 1994 ha detto...

E meno male che la NASA che fallisce era solo un pesce d'aprile (e che pesce d'aprile!)!
Discesa su asteroide per il 2025, missione orbitale su Marte per i 2030s (come si dice in inglese per indicare il decennio)... e sulla Luna? Quando ci si va? Abbiamo deciso di puntare direttamente a Marte? Quest'ultima sì che sarebbe una notizia di Astronautica grandiosa!

Anonimo ha detto...

addio sogni di gloria...x le vere e nuove conquiste spaziali bisognerà aspettare il 2100...
anche le nostre generazioni purtroppo dovranno accontentarsi ancora di emozionarsi guardando e riguardando i filmati delle missioni Apollo!

Anonimo ha detto...

La vera tragedia spaziale è proprio il discorso di Obama!
Peccato tornare così indietro...
Quel passo da gigante di Armstrong sulla Luna è stato un vero flop...Peccato davvero.
Direi una vergogna x l'umanità intera, specie se si considera quanti soldi vengono invece spesi x gli armamenti!
Un vero passo indietro x l'uomo!
Ci illudavamo di essere già nel futuro e invece siamo nella ...merda!

phoenix 1994 ha detto...

Cosa vuoi dire, cos'ha il discorso di Obama che non va?
Cosa intendi per "tornare indietro"?
Siamo andati sulla Luna e ora cominciamo una preparazione di 20 o 30 anni per andare su Marte (anche se, diciamocelo, un tale periodo per la preparazione sarebbe un elevato numero di anni).
Se sono i tempi lievitanti la "tragedia spaziale" siamo fortunati perchè poteva anche sparare un bel 2100 per lo sbarco su Marte!
Cosa ci aspetta? Quali porcherie spaziali ci troveremo di fronte?
Se tutti i soldi spesi in guerre fossero stati "giocati" sul campo dell'Astronautica a quest'ora staremmo pianificando uno sbarco umano sulle lune di Giove!

peppe ha detto...

Non date la colpa ad Obama, la colpa è anche delle precedente amministrazioni che si sono sedute sugli allori ed invece di investire sul nuovo hanno continuato a spendere soldi su soldi su vecchi progetti, io non ci capirò molto ma sicuramente il programma che ci doveva riportare sulla luna non è semplicemente il programma Apollo aggiornato. Signori il mondo gira con i soldi ed una missione nello spazio ne richiede tanti, si va nello spazio per avere dei riscontri scientifici, se con i soldi che si spenderebbero per riandare sulla luna ci si possono pagare 10 o anche piu progetti be credo che allora sti soldi saranno spesi sicuramente meglio. Poi andare su marte, ma credete veramente che la tecnologia attuale sia sufficientemente sicura per una missione del genere? per me ancora no, ricordatevi che ci sono delle vite umane in gioco.