Time machine.

- UTC Tempo Universale Coordinato.

Tutti i lanci in video:


Space Shuttle Missions Database - Tutti i dati sulle missioni Shuttle
Se avete domande su argomenti spaziali chiedetemi tranquillamente senza farvi problemi: cercherò di rispondere a tutti.

Iscrivetevi alla Newsletter, edizione italiana del Jonathan's Space Report, inviando una richiesta al mio indirizzo email.

domenica 16 agosto 2009

STS-128 News 10.

I lavori sul Discovery proseguono senza sosta e fra le novità che stanno per essere installate a bordo vi è anche il nuovo software di volo codificato OI-34 (Operational Increment number 34).
Le operazioni di riparazione sui particolari da sostituire della navetta stanno evidenziando meno problemi del previsto e pare che i test di funzionamento possano essere eseguiti direttamente sul Pad, scongiurando così il ricorso al Rollback nel VAB.

Un’altra raccomandazione da parte del controllo missione proviene dalla gestione dei dati dall’MPLM eseguita dall’ASI (sì, proprio l’Agenzia Spaziale Italiana) perché durante l’ultima missione di un MPLM in alcune situazioni è venuto a mancare il collegamento attraverso l’antenna in banda S della ISS. Il flusso dati si interrompeva e l’MPLM risultava in situazione off nominal e quindi di avaria. La missione era la STS-126 e questa informazione è stata resa nota nell’FRR.
Durante la STS-128 (e i prossimi voli MPLM) verrà posizionata una telecamera sul pannello Caution and Warning della zona MPLM in modo che si possa effettuare un monitoraggio in tempo reale e correggere eventuali mancanze di segnale.

Dal canto suo, la depressione tropicale atlantica ha già generato una tempesta tropicale battezzata Ana.
Nell’immagine allegata (Fonte NOAA) vedete il percorso previsto e noterete immediatamente che punta direttamente sul KSC. La speranza è che resti una tempesta tropicale e che non si trasformi in uragano.

7 commenti:

phoenix 1994 ha detto...

Se la tempesta si dovesse tramutare in uragano, perchè non lanciare Discovery nel giro di 3-4 giorni?
Mi risponderai: non è così semplice come credi!
Sì, lo so, ma in situazioni come questa potrebbero lanciarlo subito, no?

phoenix 1994 ha detto...

Ah, per ciò che riguarda la data di lancio sembra che si siano decisi: nel mission calendar c'è scritto che il lancio è targeted for 24 agosto 2009!

Anonimo ha detto...

Beh ce ne vuole per preparare un mezzo simile a volare nello spazio.. Non è come mettere le valigie, fare benzina e controllare l'olio alla propria macchina :) Vai Discovery!!!
Tra l'altro, mi hai fatto venire in mente un vecchio film dove dovevano lanciare d'urgenza un missile dal KSC e l'hanno fatto proprio nell'occhio dell'uragano dove non ci sono venti.. Ovviamente è un film :)
Luca

Jack Ryan ha detto...

Ciao volevo sapere come funzionano le finestre di lancio, che so che si aprono per poco tempo cosi che il lancio non ha un gran margine e basta, e cosa succede se avviene un lancio fuori da una finestra.
grazie per la risposta

Monzitrek ha detto...

Il problema principale sono i preparativi al lancio che durano diversi giorni. Oltretutto occorre rispettare le finestre di lancio, altrimenti non si arriva da nessuna parte! ;)

Per la data di lancio aspetto comunicazioni ufficiali. Mercoledì mi pare che ci sia la FRR definitiva per dare l'OK su tutto e quindi stabiliranno la data. Io spero nel 23 agosto, essendo domenica magari ci scappa la diretta... ;)

x Luca
Ricordo anch'io quel film, ma non ricordo il titolo...

Monzitrek ha detto...

x Jack.
Le finestre di lancio verso la ISS durano 10 minuti e il centro della 'finestra' è puntato sul momento in cui il piano orbitale della ISS interseca il KSC.

Spostarsi agli estremi della finestra significa consumare più carburante e impiegare più tempo per raggiungere la Stazione.

Se lanci fuori dalla finestra sei su un'orbita così distante dalla Stazione da non riuscire a raggiungerla...

Anonimo ha detto...

Ragazzi per capire come funzionano le finestre di lancio e le orbite vi consiglio di provare questo interesantissimo simulatore (gratutito!)
Si chiama "Orbiter",
http://orbit.medphys.ucl.ac.uk/

Poi ci potete mettere tutti gli add-on che creano gli appasionati (shuttle più dettagliati, missioni Apollo, Mercury, c'è persino il Buran e il progetto Constellation...)

Luca