Time machine.

- UTC Tempo Universale Coordinato.

Tutti i lanci in video:


Space Shuttle Missions Database - Tutti i dati sulle missioni Shuttle
Se avete domande su argomenti spaziali chiedetemi tranquillamente senza farvi problemi: cercherò di rispondere a tutti.

Iscrivetevi alla Newsletter, edizione italiana del Jonathan's Space Report, inviando una richiesta al mio indirizzo email.

giovedì 26 febbraio 2009

Grande Fratello per Marte.

L’ESA ha annunciato i due componenti europei dell’equipaggio che parteciperà alla prima fase di studio di 105 giorni per il progetto Mars500. A partire dal 31 marzo 2009 i due Europei con quattro Russi inizieranno questa simulazione della missione su Marte.

Dopo una selezione iniziata con 5600 candidati, gli ultimi quattro hanno iniziato l’addestramento il mese scorso ed ora siamo giunti alla scelta finale che ha stabilito due componenti per l’equipaggio principale e i due per l’equipaggio di riserva, pronti a sostituire i titolari in caso di necessità.
I titolari sono Oliver Knickel, un ingegnere meccanico dell’esercito tedesco e Cyrille Fournier, un pilota civile francese. Cedric Mabilotte e Arc'hanmael Gaillard, entrambi francesi, faranno parte dell’equipaggio di riserva.
Allo scopo di investigare il fattore umano di una simile impresa, l’ESA utilizzerà l’esperienza dell'Institute of Biomedical Problems (IBMP) Russo e la missione principale sarà di 520 giorni per sei persone iniziando a fine 2009.
La simulazione seguirà esattamente un profilo reale, compresa la parte di discesa ed esplorazione della superficie del pianeta rosso. Anche l’alimentazione sarà uguale a quella utilizzata sulla International Space Station.
La simulazione avrà luogo in un habitat sigillato, costruito nei pressi di Mosca. Un primo ‘allenamento’ durerà 105 giorni ed avverrà proprio a partire dal prossimo aprile, prima del ‘viaggio’ vero e proprio di 520 giorni.
L’equipaggio dovrà avere cura di se stesso per quasi due anni e quindi la loro sopravvivenza sarà nelle loro mani, affidandosi però al lavoro di migliaia di ingegneri e scienziati che li assisteranno ed attenderanno sulla Terra.
Proveranno l’estremo isolamento della perdita di vista del nostro pianeta e un segnale radio impiegherà 40 minuti per portare al mittente una risposta. Per una missione umana su Marte ci vuole molto coraggio, ma non solo per compierla, anche per prepararla. E la preparazione sta incominciando. Quel viaggio sarà compiuto da individui che vivranno e lavoreranno insieme in una astronave per oltre 500 giorni.

La prima fase di 105 giorni eseguirà una missione completa, accelerata, e i componenti avranno solo la compagnia di loro stessi e di un controllo missione simulato, completo di ritardo radio.
Finita questa prima simulazione si passerà ad un altro equipaggio per l’inizio della vera missione da 520 giorni.

Lo scopo della Mars500 è di raccogliere dati, conoscenze ed esperienze per aiutare la preparazione di una futura missione su Marte e contemporaneamente studiare il comportamento umano in situazioni di isolamento estremo verificandone i retroscena psicologici e fisiologici come la presenza di stress, regolazione ormonale, sistema immunologico, qualità del sonno, umore ed efficacia dei coadiuvanti alimentari.

In foto l’ingresso dell’habitat utilizzato per la simulazione.
Fonte: ESA.

Nessun commento: