Time machine.

- UTC Tempo Universale Coordinato.

Tutti i lanci in video:


Space Shuttle Missions Database - Tutti i dati sulle missioni Shuttle
Se avete domande su argomenti spaziali chiedetemi tranquillamente senza farvi problemi: cercherò di rispondere a tutti.

Iscrivetevi alla Newsletter, edizione italiana del Jonathan's Space Report, inviando una richiesta al mio indirizzo email.

domenica 23 novembre 2008

Italiani nello Spazio.

Diciamo pure di nuovo nello spazio.
L'annuncio ufficiale della NASA assegna il nostro Paolo Nespoli (in foto) ad una missione a lunga durata sulla International Space Station.
Uno dei componenti della Expedition 26 sarà proprio lui con partenza da Baikonur a bordo della Soyuz 25 nel novembre 2010 e rientro sulla stessa capsula nel Maggio 2011.
Così dopo aver viaggiato sullo Shuttle durante la missione Esperia nella STS-120, proverà anche l'esperienza della capsula Soyuz.
Attualmente Nespoli è già a Star City, vicino a Mosca, per gli addestramenti, perché per le missioni a lunga durata è necessario un "patentino" speciale.

Ma non finisce qui: Roberto Vittori che ha viaggiato sulla Soyuz TMA-6 nel 2005, verrà assegnato ad una missione sullo Space Shuttle, la STS-132 o la STS-133.

Direi che queste sono ottime notizie che ci riempiono di orgoglio!

2 commenti:

Massimo ha detto...

Ciao Luigi, bellissima notizia!!.. sono contento che ci siamo anche noi!. Grande!!.
Notizia da TGCOM!
Gran Bretagna verso missione lunare
Telegraph: progetto da 100 ml sterline
La Gran Bretagna si appresta a lanciare la sua prima missione sulla Luna per indagare sulle cause di misteriose scosse sismiche che fanno vibrare la superficie del satellite. Ne dà notizia il Sunday Telegraph online. Il governo dovrebbe approvare il mese prossimo il progetto per consentire ai tecnici spaziali di costruire una base lunare. Il costo della missione è stimato in circa 100 milioni di sterline (circa 118 milioni di euro).

La missione include il lancio di un satellite ad alta tecnologia nell'orbita lunare, che depositerà alcuni mini-robot sulla superficie. Gli scienziati sperano di poter utilizzare i robot per esaminare la composizione chimica della roccia e anche per verificare l'eventuale presenza di acqua nei poli lunari.

Le scosse sismiche sulla satellite della Terra hanno sconcertato gli scienziati in quanto sulla Luna non è stata riscontrata attività di piattaforme tettoniche come quella all'origine dei terremoti.

Ti risulta??

Saluti

MAX

Monzitrek ha detto...

Grazie per l'informazione, ma è una vecchia notizia del febbraio di quest'anno.
La trovi qui
http://www.bnsc.gov.uk/7210.aspx

Non l'ho neanche riportata perché è uno studio a cui inizieranno a pensare entro due anni e poi potrebbero iniziarne lo sviluppo...

Di solito gli inglesi non sono molto attivi dal punto di vista astronautico, ma grazie comunque!

Saluti.