Time machine.

- UTC Tempo Universale Coordinato.

Tutti i lanci in video:


Space Shuttle Missions Database - Tutti i dati sulle missioni Shuttle
Se avete domande su argomenti spaziali chiedetemi tranquillamente senza farvi problemi: cercherò di rispondere a tutti.

Iscrivetevi alla Newsletter, edizione italiana del Jonathan's Space Report, inviando una richiesta al mio indirizzo email.

lunedì 12 maggio 2008

Moduli orbitali gonfiabili.

La Bigelow Aerospace ha già immesso in orbita 2 moduli abitabili gonfiabili: il Genesis I e il Genesis II.
Sì, avete letto bene. Sono moduli lunghi circa 4,4 m e quando vengono lanciati hanno un diametro di circa 1,6 m, ma giunti in orbita vengono gonfiati raggiungendo i 2,5 m di diametro. La “pellicola” esterna è un multistrato di 15 cm di spessore e può sopportare anche impatti da micro meteoroidi orbitali.
Di questi il primo, lanciato il 12 luglio 2006 ha raggiunto il notevole primato delle 10'000 orbite attorno alla Terra e continua a comportarsi in modo egregio. La perdita di pressione è molto minore del previsto e quindi rendimento e durata sono decisamente superiori alle previsioni. In questi 660 giorni in orbita, il modulo Genesis I ha correttamente alimentato tutti i dispositivi elettrici di bordo per oltre 15'800 ore consecutive per mezzo dei pannelli solari di cui è dotato ed ha percorso oltre 440 milioni di chilometri; come se fosse andato sulla Luna e fosse già sulla via del ritorno. Le fotocamere di bordo hanno già ripreso oltre 14'000 fotografie del nostro pianeta. La quota di partenza era di 554 km e finora la perdita di quota è stata di soli 10 km: questo significa che Genesis I potrà restare in orbita per più di 10 anni senza spinta prima di rientrare nell’atmosfera terrestre. Anche le condizioni del rivestimento esterno sono ancora ottimali nonostante gli alti livelli di radiazioni ultraviolette presenti in orbita. All’interno la temperatura si mantiene fra i 5 e i 30°C semplicemente ottimizzando l’esposizione solare e il funzionamento dei computer di bordo, oltre ad un sistema di ventilatori che mantengono l’omogeneità della distribuzione termica. Ovviamente in caso di presenza umana sarebbe presente un sistema di supporto vitale completo.
L'unico problema che si è verificato a bordo del Genesis I è stato alle telecamere interne che non ha permesso di riprendere immagini da dentro il "pallone". Il Genesis II, invece, lanciato il 28 giugno 2007, ha tutte e 22 le foto/telecamere funzionanti alla perfezione.
Questi sono moduli in scala 1:3 rispetto a quelli che dovranno essere poi i definitivi (che si chiameranno BA330) e la Bigelow ha in programma di inviare in orbita Sundancer, il primo modulo per supportare la presenza umana a bordo.
Lo scopo è quello di abbattere ad un decimo il costo di un modulo abitativo nello spazio per poter un giorno costruire un vero e proprio Hotel orbitale composto da un certo numero di moduli BA330 ognuno dei quali sarebbe una unità abitativa, una sorta di camera d’albergo per ricchi turisti in vena d’avventura…

Foto Bigelow Aerospace.


Vi inserisco la tabella per i passaggi visibili del modulo Genesis II nei nostri cieli.
Ovviamente è meno luminoso della ISS e leggermente più lento, ma se vi può interessare vi aggiornerò anche su questi passaggi.

Legenda:
Data.... del passaggio
Mag..... Magnitudine visuale del modulo
Ora..... del culmine del passaggio - sorge ca. 2' prima e tramonta ca. 2' dopo
Alt..... Altezza angolare massima in gradi dall'orizzonte (es. zenith 90° polare 40-45°)
Az...... Azimuth, direzione in base ai punti cardinali

Data ..... Mag ... Ora ........ Alt... Az.
12 Mag ... 5.4 ... 01:48:11 ... 10 ... E
12 Mag ... 2.6 ... 03:24:29 ... 73 ... NO
12 Mag ... 5.1 ... 05:03:51 ... 14 ... NNO
13 Mag ... 5.1 ... 01:45:49 ... 14 ... E
13 Mag ... 3.1 ... 03:22:15 ... 53 ... NO
13 Mag ... 5.3 ... 05:01:48 ... 12 ... NNO
14 Mag ... 4.8 ... 01:43:24 ... 18 ... E
14 Mag ... 3.6 ... 03:20:11 ... 40 ... NO
15 Mag ... 4.5 ... 01:40:56 ... 23 ... ENE
15 Mag ... 4.0 ... 03:17:51 ... 31 ... NO
16 Mag ... 4.1 ... 01:38:25 ... 30 ... ENE
16 Mag ... 4.4 ... 03:15:42 ... 25 ... NO
17 Mag ... 3.7 ... 01:35:51 ... 40 ... ENE
17 Mag ... 4.8 ... 03:13:35 ... 20 ... NO
18 Mag ... 3.2 ... 01:33:14 ... 53 ... NE
18 Mag ... 5.1 ... 03:11:30 ... 16 ... NO
19 Mag ... 3.0 ... 01:30:33 ... 62 ... N
19 Mag ... 5.4 ... 03:09:26 ... 14 ... NNO
19 Mag ... 5.1 ... 23:51:58 ... 12 ... ENE
20 Mag ... 3.2 ... 01:27:48 ... 52 ... NO
20 Mag ... 5.7 ... 03:07:23 ... 11 ... NNO
20 Mag ... 4.6 ... 23:49:07 ... 17 ... ENE
21 Mag ... 3.8 ... 01:25:36 ... 39 ... NO
21 Mag ... 4.0 ... 23:46:09 ... 26 ... E

Buona osservazione!

Nessun commento: