Time machine.

- UTC Tempo Universale Coordinato.

Tutti i lanci in video:


Space Shuttle Missions Database - Tutti i dati sulle missioni Shuttle
Se avete domande su argomenti spaziali chiedetemi tranquillamente senza farvi problemi: cercherò di rispondere a tutti.

Iscrivetevi alla Newsletter, edizione italiana del Jonathan's Space Report, inviando una richiesta al mio indirizzo email.

martedì 7 agosto 2012

Siamo di nuovo su Marte

Devo ammettere di essere stato scettico anch'io sulla riuscita della missione quando vidi la complessità del sistema di discesa pensato per Curiosity, ma l'emozione che ho provato quando ho visto l'esultanza nel centro controllo di Pasadena al JPL, è stata veramente forte.
La prima immagine ricevuta,
la conferma che tutto era andato bene [NASA/JPL]
Ebbene sì, la NASA è tornata a stupirci con una missione fantascientifica, nel senso spettacolare di questo termine. Dopo otto mesi di viaggio nello spazio, MSL ha eseguito alla perfezione tutte le fasi dell'inserimento nella traiettoria di discesa, ha superato l'interfaccia di rientro e il transito atmosferico con la relativa frenata aerodinamica, ma la cosa più stupefacente è stato il dispiegamento della gru volante nel cielo (lo Sky Crane), quel sistema di cavi che hanno depositato delicatamente al suolo il rover, un bestione da 900 kg, e dopo averlo sganciato, questo modulo volante si è allontanato per evitare danni alla sua creatura appena posata sulle rosse sabbie marziane.
Immagine scattata dalla sonda MRO e immortala MSL
che scende appeso al paracadute [NASA/JPL]
Depositato con estrema precisione all'interno del cratere Gale andrà a studiare gli strati antichi della crosta marziana, che qui affiorano in grande quantità, alla ricerca della seppur minima traccia di vita nel passato di Marte.
Grande emozione, grande successo, ma ora grande lavoro da fare, soprattutto concentrato, dato che la fonte energetica di Curiosity è a scadenza: i generatori elettrici a radioisotopi hanno una vita ben definita, data dal decadimento del Plutonio. Il tempo a disposizione è nell'ordine di un anno marziano (circa due anni terrestri), senza possibilità di estensione come è successo ormai moltissime volte per i MER, i vecchi robot (uno dei quali, Spirit, ha smesso di funzionare da qualche tempo) che grazie ai pannelli solari hanno esteso una missione di 90 giorni fino a raggiungere gli otto anni e mezzo. And counting...
Avete visto nel Doodle del 6 agosto cosa svolazzava nel cielo dello stadio olimpico? [Google]

Nessun commento: