Time machine.

- UTC Tempo Universale Coordinato.

Tutti i lanci in video:


Space Shuttle Missions Database - Tutti i dati sulle missioni Shuttle
Se avete domande su argomenti spaziali chiedetemi tranquillamente senza farvi problemi: cercherò di rispondere a tutti.

Iscrivetevi alla Newsletter, edizione italiana del Jonathan's Space Report, inviando una richiesta al mio indirizzo email.

mercoledì 18 maggio 2011

Status Report: STS-134-05.

STS-134 MCC Status Report #05
4:30 p.m. CDT Wednesday, May 18, 2011
Mission Control Center, Houston, Texas

Endeavour è attraccato alla Stazione Spaziale Internazionale dalle 1014 UTC di oggi, portando con sé uno strumento avanzato per la ricerca scientifica che potrebbe rispondere alle domande fondamentali sul nostro Universo, facendo luce sulla materia oscura e sull’antimateria.

L'equipaggio di Endeavour sale sulla ISS [NasaTV].
Inoltre, nella stiva di carico è stato inserito l’Express Logistics Carrier 3 (ELC3), una piattaforma per i pezzi di ricambio della Stazione. La navetta Endeavour ha portato anche attrezzature supplementari, esperimenti e forniture per il laboratorio orbitante.

I boccaporti tra i due veicoli sono stati aperti alle 1138 UTC permettendo ai membri dell'equipaggio di Endeavour, il Comandante Mark Kelly, il pilota Greg H. Johnson e gli Specialisti di Missione Mike Fincke, Roberto Vittori, Andrew Feustel e Greg Chamitoff, di entrare nella ISS.

Dopo una cerimonia di benvenuto da parte dell'equipaggio di Expedition 27, composto dal comandante Dmitry Kondratyev e dai tecnici di volo Paolo Nespoli, Cady Coleman, Andrey Borisenko, Alexander Samokutyaev e Ron Garan, gli astronauti di Endeavour hanno seguito il necessario briefing sulla sicurezza della Stazione.

L’attracco è andato proprio come previsto. Mentre lo Shuttle si è avvicinato lentamente alla ISS, con entrambi i veicoli spaziali in movimento a 28 mila chilometri all'ora, si è fermato a circa 200 metri al di sotto di essa per fare il back-flip standard (la capriola), con inizio alle 0915 UTC. Nespoli, Coleman e Kondratyev hanno usato delle fotocamere con ottiche da 400 mm, 800 mm e 1000 millimetri per riprendere numerose immagini del sistema di protezione termica dello Shuttle.

Oltre 500 immagini sono state ricevute dal Controllo Missione e gli esperti le stanno analizzando per determinare se è necessario un ulteriore controllo.

Kelly, con l'aiuto di Johnson e altri membri dell'equipaggio, ha poi manovrato la navetta verso un punto a circa 100 metri di distanza dalla Stazione. Lentamente ha portato Endeavour al suo 12° ed ultimo attracco con la Stazione Spaziale Internazionale.

Durante il processo, il sistema avanzato chiamato Stormm (sensore di prova per la mitigazione del rischio di Orion Rel-nav) ha raccolto i dati che potrebbero aiutare l’attracco alla Stazione del futuro veicolo spaziale. Inoltre verrà utilizzato di nuovo durante un test da eseguire al distacco della navetta.

Fincke e Vittori hanno usato il braccio robotico dello Shuttle per sollevare la piattaforma ELC3 dalla stiva di Endeavour e passarla al Canadarm2 della Stazione, gestito da Johnson e Chamitoff. Lo hanno installato direttamente sul traliccio 3 di sinistra della Stazione. Tale compito è stato completato alle 1618 UTC.

Nel frattempo, Fincke e Feustel hanno trasferito le tute spaziali che verranno utilizzate per le quattro passeggiate extraveicolari in programma durante la permanenza di Endeavour sulla Stazione. Loro due con Chamitoff si alterneranno in squadre di due componenti per le escursioni da 6 ​​ore e mezza l’una, che eseguiranno per installazioni e per la manutenzione. Kelly ha trasferito l’ossigeno da Endeavour alla ISS e poi hanno cominciato a spostare il carico verso il laboratorio orbitante.

Per gli astronauti è prevista giovedi l’installazione dell’Alpha Magnetic Spectrometer-2, un avanzato rivelatore per la fisica delle particelle da 2 miliardi di dollari, installazione che verrà effettuata in cima alla sezione 3 di destra del traliccio principale. Si prevede che invierà automaticamente le informazioni agli scienziati sulla Terra per tutta la vita della Stazione.

[Status Report originale NASA/JSC]

Nessun commento: