Time machine.

- UTC Tempo Universale Coordinato.

Tutti i lanci in video:


Space Shuttle Missions Database - Tutti i dati sulle missioni Shuttle
Se avete domande su argomenti spaziali chiedetemi tranquillamente senza farvi problemi: cercherò di rispondere a tutti.

Iscrivetevi alla Newsletter, edizione italiana del Jonathan's Space Report, inviando una richiesta al mio indirizzo email.

venerdì 27 agosto 2010

Notiziario.

AMS, l'Alpha Magnetic Spectrometer, che ci aiuterà a trovare l'antimateria che manca dal Big Bang, è giunto al Kennedy Space Center. Verrà trasportato sulla ISS dall'ultima missione Shuttle del febbraio prossimo, la STS-134.
Terminata la preparazione eseguita al CERN di Ginevra, questo esperimento dal costo di due miliardi di dollari inizierà ora la parte di preparazione all'integrazione a bordo della navetta.

In foto AMS viene scaricato dal C-5M dell'Air Force dopo l'atterraggio sulla Shuttle Landing Facility del KSC.
Fonte: NASA/Jack Pfaller.


Il 2011 vedrà l'inizio dei lavori di costruzione del nuovo Cosmodromo russo, a Vostochny. Entrerà in servizio nel 2018 e permetterà alla Russia di non dipendere più da Baikonur, e quindi dal Kazakhstan, per i lanci a bassa inclinazione. Il nuovo cosmodromo sarà posizionato nella Russia sudorientale vicino al confine con la Cina e si prevede un finanziamento per i lavori di circa 800 milioni di dollari per i primi tre anni.

Il telescopio spaziale Kepler ha scoperto il suo primo sistema planetario multiplo. L'analisi dei dati dei primi 43 giorni di missione ha evidenziato la presenza di ben tre pianeti intorno ad una stella della costellazione della Lira a 2200 anni luce da noi. Sembra poco in confronto alla notizia della scoperta di un sistema di 7 pianeti da parte di HARPS all'ESO, ma rispetto ai 6 anni impiegati con l'altro metodo, questa scoperta è eccezionale. Occorre tenere presente che Kepler utilizza il sistema dei transiti (rispetto a quello della misurazione della velocità radiale) e quindi possono essere rilevati solo i pianeti dei quali vediamo l'orbita di taglio, ma è comunque eccezionale. Si tratterebbe di due giganti gassosi della dimensione di Saturno e uno più piccolo e roccioso di 1,5 masse terrestri. Tutti i dati sono ora al vaglio degli scienziati e ben 10 telescopi terrestri stanno verificando gli oltre 700 pianeti extrasolari scoperti da Kepler nei primi 43 giorni di missione.

Nessun commento: