Time machine.

- UTC Tempo Universale Coordinato.

Tutti i lanci in video:


Space Shuttle Missions Database - Tutti i dati sulle missioni Shuttle
Se avete domande su argomenti spaziali chiedetemi tranquillamente senza farvi problemi: cercherò di rispondere a tutti.

Iscrivetevi alla Newsletter, edizione italiana del Jonathan's Space Report, inviando una richiesta al mio indirizzo email.

sabato 26 aprile 2008

Lancio Giove B.

Un vettore russo Soyuz lancerà stasera il secondo elemento di test per il nuovo sistema GPS europeo Galileo (G.I.O.V.E. = Galileo In-Orbit Validation Element - secondo lancio) partendo da Baikonur.
il lancio è previsto per le 00:16 italiane e Esa TV si collegherà dalle 23:25 alle 00:30 per il lancio, dalle 3:55 alle 4:15 per la separazione e dalle 6:55 alle 7:20 per l'acquisizione dei dati di puntamento.

Aggiornamento.
Prima fase del lancio completata con successo.

Aggiornamento.
Tutta la procedura è terminata a dovere. Il lancio di Giove-B è completamente riuscito.

4 commenti:

Massimo ha detto...

Grazi Luigi dell'info per il lancio di Giove-B. Mi sono visto tutta la sequenza direi perfetta!!.
e piano piano siamo sempre più indipendenti, come Europa intendo.
Bella soddisfazione.
Come và il tuo braccio? spero ti guarisca in fretta e bene!.
Saluti e Buona domenica.
MAX

Fenrisar ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
satpad ha detto...

Bisogna però dire che il successo non è di ESA ma del consorzio di industrie europee che hanno preparato GIOVE-B e il suo lancio negli anni passati.

Da qualche mese ESA ha distrutto il consorzio per divenire il prime del Galileo.... quindi gli eventuali meriti di ESA e di questa nuova organizzazione sono ancora tutti da dimostrare.

Possiamo per ora solo concludere che il consorzio industriale aveva lavorato bene dal punto di vista tecnico anche se aveva sofferto ritardi importanti.

Monzitrek ha detto...

Vero, occorre puntualizzare che il consorzio che ha sviluppato Galileo è composto dalla tedesca Astrium con la Thales Alenia Space (Thales-Finmeccanica), la Telespazio (Finmeccanica-Thales) e la Selex Galileo (Finmeccanica) che realizza gli orologi atomici di bordo. Ed è proprio Telespazio dal centro spaziale del Fucino che esegue il controllo missione.
L'approvazione definitiva da parte della Comunità Europea è arrivata solo mercoledì scorso, con l'avvio definitivo della fase operativa, che, con 5 anni di ritardo, ha finalmente dato il via ufficiale all'operazione.